RACCONTO DEL VENERDÍ: DIMENTICARSI DI SE STESSI

bald-eagle-896906_640

ESPAÑOL

Spesso a causa di circostanze e di fattori esterni ci ritroviamo a vivere una vita che in realtá non ci rende felici.

Gli esseri umani hanno una grandissima capacitá di adattamento che peró spesso ci fa adattare a ció che non vogliamo.

Buona lettura

Con affetto

Federica

Un falco era stato catturato da un contadino e viveva legato per una zampa nell’aia di un cascinale.

Non si era rassegnato a vivere come un qualunque pollo.

Aveva cominciato a dare strattoni su strattoni alla corda che lo teneva avvinto ad un robusto trave del pollaio.

Fissava il cielo azzurro e partiva con tutte le sue forze.

Inesorabile, la corda lo tirava a terra.

Provò e riprovò per settimane, finchè la pelle della zampa fu tutta lacerata e le belle ali rovinate.

Alla fine si era abituato. Dopo qualche mese trovava di suo gradimento anche il mangime dei polli.

Si accontentò di razzolare.

Così non si accorse che le piogge autunnali e la neve dell’inverno avevano fatto marcire la corda che lo legava a terra.

Sarebbe bastato un ultimo modesto strattone e il falco sarebbe tornato in libertà, padrone del cielo.

Ma non lo diede più. Si era dimenticato di essere un falco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...